amicifgc.it

       amici della Ferrovia Genova - Casella

.

Ripristino del servizio ferroviario sulla Ferrovia Genova Casella

.
Sabato 21 maggio, si e tenuta la cerimonia di riapertura della Ferrovia Genova Casella, alla quale hanno preso parte le massime autorità politiche della nostra regione.
.

La nostra Associazione è stata invitata anche a prendere parte i discorsi di rito prima della partenza e lo ha fatto con la prolusione del Vice Presidente Dott. Andrea Martinelli.

Il convoglio deputato al primo viaggio ufficiale si è presentato nella nuova sgargiante livrea rossa con fascia grigia in basso. È certamente una livrea “sfacciata” ed “arrogante” ma.....è piaciuta a tutti!

Interpreta sicuramente bene lo spirito della nostra Associazione, conscia di non amare un trenino qualunque ma una delle ferrovie più affascinanti che ci siano in Italia.

Per tutto il percorso è stato un susseguirsi di festeggiamenti entusiastici, con un enorme concorso degli abitanti dei comuni attraversati, sicuramente superiore alle aspettative.

Affermare che l'accoglienza del treno inaugurale ha avuto forme entusiastiche non è certamente esagerato.

Vediamo la folla che gremiva la stazione di Vicomorasso dove, Sant'Olcese ha dato il “bentornato” al treno con incontenibile gioia popolare.

.

fgc_rr_006.jpg (230530 bytes)

fgc_rr_011.jpg (229648 bytes)

fgc_rr_008.jpg (348516 bytes)

.

Così come una banda musicale lo aveva festeggiato a Sant'Antonino ed a Sant'Olcese, anche a Niusci, in Comune di Serra Riccò, un'altra banda ed una moltitudine di persone hanno salutato il ritorno del treno tra le splendide vallate dell'entroterra ligure.

Anche Casella non è stata da meno. Favorita dai più ampi spazi, non si è accontentata della banda musicale, ha voluto festeggiare il ritorno del treno con una piacevole esibizione di sbandieratori.

L'accoglienza da parte degli abitanti non è stata da meno. La folla a stento, sul pur lungo marciapiede, riusciva a non cadere tra le rotaie. Il treno, oltre ad approcciarsi a velocità estremamente ridotta, doveva più volte arrestarsi per il pericolo di travolgere qualcuno di coloro che lo festeggiavano.

Già prima che il treno fosse visibile, quando ancora non aveva impegnato il ponte sullo Scrivia, aveva lanciato un fischio di avvertimento nell'appropinquarsi al passaggio a livello. Subito si era levato un urlo liberatorio e gioioso da parte della folla in attesa. È stato un momento davvero emozionante!

.

fgc_rr_010.jpg (316609 bytes)

fgc_rr_003.jpg (373742 bytes)

fgc_rr_007.jpg (298487 bytes)

.

Alcuni giorni prima, mentre conversavo con un abitante di Sant'Olcese, udito lo stridio dei bordini di un treno cantiere, il mio interlocutore si è zittito per ascoltare lo stridio, per poi esclamare: “U me mancava....”. È stata forse la più bella dichiarazione d'amore per la FGC sentita negli ultimi tempi.

Anche la nostra Associazione ha fatto, con molta discrezione, la propria parte. Durante il periodo di chiusura ha documentato i lavori di ripristino della linea dopo i notevoli danni alluvionali ed il rifacimento del ponte della Fontanassa di cui vedete il getto per la realizzazione della fondazione della pila paracentrale.

È una documentazione di grande interesse per chiunque ed in particolare per gli appassionati. Con l'editore che ci ha stampato il calendario 2016, siamo intenzionati a produrre una pubblicazione per far partecipi tutti di questi importanti ed interessanti lavori.

In occasione della riapertura l'Associazione ha organizzato due mostre. Una fotografica, alloggiata nella Corte Fieschi a Casella ed una modellistica nei locali dell'Oratorio di Sant'Olcese, gentilmente messi a disposizione dalla locale Confraternita.

La mostra fotografica, magistralmente raccolta dal Vicepresidente Dott. Martinelli è composta da 95 fotografie, per la massima parte inedite, illustranti tutta la vita della ferrovia: dai lavori di costruzione ai giorni nostri. Presenti anche alcuni pannelli descrittivi della storia della ferrovia, documenti interessantissimi, redatti sempre da Martinelli in …. lunghe notti insonni.

.

2016_0911_x.jpg (265787 bytes)

2016_0916_x.jpg (266932 bytes)

2016_0919_x.jpg (219428 bytes)

.

La mostra modellistica ha avuto come più appariscente elemento il plastico perfettamente funzionante, costruito e messoci a disposizione dal Gruppo Fermodellistico Genovese.

Notevoli i modelli costruiti e magistralmente verniciati dal socio Nicola Gambini. Alcuni da lastre di Model 71, altri da lastre prodotte dal parimenti socio Stefano Barbieri.

Che dire poi della A1 in scala “1” del socio Bruno Cottalasso?

Le immagini parlano da sole!

Come ringraziamo la simpatica socia Nora Coppo che ci ha messo a disposizione alcuni isolatori della ferrovia e due mensole della precedente linea aerea che però, purtroppo, non abbiamo potuto esporre alla mostra. Tacciamo sulle acrobazie di Nora per procurarseli.......

Non possiamo che essere felici della riapertura ed in così grande spolvero della nostra amata ferrovia.

.

fgc_rr_002.jpg (312334 bytes)

fgc_rr_004.jpg (95885 bytes)

fgc_rr_009.jpg (146872 bytes)

.

Ringraziamo anche Roberto Carugati che da Rovellasca (CO) è venuto a portare personalmente il suo modello del locomotore 28, realizzato in cartoncino, una trentina di anni fa. Noterete dalla foto che porta il numero 25 anziché 28. Il simpaticissimo Roberto mi ha detto che, al tempo, non era facile farsi produrre decalcomanie personalizzate e......quella aveva.....

È un peccato assolutamente veniale che gli perdoniamo più che volentieri. Vogliamo anzi ringraziarlo sentitamente perché non solo ci ha portato il modello da così lontano ma, sabato 28 è venuto a visitare la mostra con la gentile Signora ed il figliolo.

Grazie davvero Roberto!

.

fgc_rr_001.jpg (133008 bytes)

.

Se ciò è stato possibile è grazie ad una concorrenza di persone che si sono impegnate a raggiungere questo traguardo che in questo momento sappiamo non essere scontato e neppure facile da raggiungere. In primis la Regione Liguria che, sia con la precedente che con l'attuale Amministrazione, e con l'impegno del proprio Settore Trasporti ha, voluto fermamente riaprire la ferrovia, ed in seguito reperito e stanziato il denaro necessario alle opere eseguende. AMT con i propri vertici ed il personale della FGC. Per questi ultimi degna di menzione, oltre all'opera indefessa del Direttore d'Esercizio, il personale viaggiante e di stazione, che si è volontariamente riciclato trasformandosi in muratori ed imbianchini per restaurare prodigiosamente i fabbricati di stazione ed altre opere accessorie di non minore utilità.

Un particolare grazie va agli Amministratori del Comune di Sant'Olcese che, anche a livello personale, si sono battuti fortemente per riavere quello che ritengono il loro treno e ci hanno consentito ed aiutato nell'allestimento delle nostre due mostre che, senza la loro opera, difficilmente avrebbero visto la luce.

La gioia e la soddisfazione dei membri dell'AAFGC è sicuramente tanta.

Dopo quasi novant'anni, non solo la FGC è viva ma è davvero in forma smagliante.

Guardando queste due foto appare evidente quanta strada essa abbia fatto.

IL PRESIDENTE

Roberto Rava

.

Vcomorasso-1925 - b.r..jpg (289080 bytes)

fgc_rr_005.jpg (293514 bytes)

.

 Home

amicifgc © 1999 - 2016